Da Sud

a cura di Mimmo Oliva
Polis SA, 2018
Antologia / Meridione

venerdì 8 giugno 2018, ore 18.00
Piazza Orazio

Sud perché solo da esso può ripartire il cammino, è inevitabile. È da qui e dalle esigenze estreme che “sopporta” che possono venire le soluzioni. Bisogna ridare credibilità, voglia di riscatto, rispolverare il potenziale in seno. Il Sud si sta avviando verso un processo non di scoppio, come si potrebbe pensare, ma di consunzione lenta e inesorabile, e questa è la tendenza che bisogna assolutamente invertire. Ne va della prospettiva dell’intero Paese. Primo obiettivo la qualità e la formazione di una nuova classe dirigente e di riporto quindi delle Istituzioni, senza cercare e aspettare aiuti “altri”: il Sud aiuti se stesso. Punti in maniera dirompente sul proprio capitale sociale.

L’idea è stata quella di comporre un’antologia nella quale i diversi saggi, divisi per relative e specifiche tematiche, fossero legati da un unico filo conduttore rappresentato da una visione diversa, innovativa e creativa della parola e del luogo geografico “Sud”. Il punto di partenza della riflessione a cui si sono attenuti i vari autori è stato quello di uscire da una narrazione canonica del Mezzogiorno d’Italia, stretta tra le opposte visioni di rivendicazioni anti-storiche ed una inesistente questione settentrionale. In particolare, l’idea è stata quella di immaginare tutti gli aspetti della vita e dello sviluppo del “Sud” connessi ad una dimensione e a uno sguardo non solo italiano, ma inserito in un contesto più ampio e globale.

Il volume è un’antologia di 13 capitoli che vede autori prestigiosi i quali analizzano l’argomento Sud da un altro punto di vista:  Mimmo Oliva, Massimiliano Amato, Francesco Belsito, Salvatore Biazzo, Massimo Calise, Gianni Cerchia, Giovanna Ciracì, Alfonso Conte, Pino Foscari, Francesco Saverio Minardi, Fabrizio Rinelli, Patrizia Sereno, Maria Elena Tiragallo.


Il curatore

Mimmo Oliva è uno dei teorizzatori dell’Associazione delle Associazioni e del recupero delle periferie. Dal 1989 al 2014 ha lavorato presso la CGIL. Nel novembre 2007 fonda l’Istituto Galante Oliva che ha lo scopo primario di promuovere l’attività di studio e di ricerca sui problemi e sulla storia della società contemporanea, entrando a far parte del Comitato Scientifico dell’Istituto stesso. Autore del libro “Il ritorno di Paddy Garcia” per l’Istituto Galante Oliva (2009). Il 13 novembre 2010 viene rappresentata la prima teatrale del suo libro “Il ritorno di Paddy Garcia” al Teatro Diana di Nocera Inferiore su musiche di Joe Petrosino. A dicembre del 2010 viene pubblicato il suo secondo libro “A me pare che il mondo resti fermo”. Il 17 giugno 2014 viene nominato Assessore allo Sviluppo produttivo, Imprese e Risorse Umane nella Giunta del Comune di Nocera Superiore. L’11 settembre 2014 fonda, insieme ad altri, l’Associazione Polis SA e ne diviene il Portavoce. È stato confermato nell’incarico con le prime consultazioni elettorali dell’Associazione del 15 marzo 2015. Ad aprile 2016 pubblica con Peppe Sorrentino il romanzo “Mi chiamo Thiago“, dando via al progetto editoriale Polis SA Edizioni.