I segreti degli altri

di Gianni Mattencini
Giulio Perrone Editore, 2016

sabato 28 maggio, ore 20.30
Piazza Orazio

Nell’estate del 1964, alla punta del molo di Bari, nelle ore torride del pomeriggio, si ritrovano pescatori di aguglie e singolari bagnanti. Un luogo appartato, un po’ surreale, e un tempo sospeso dove le ore passano nella pigrizia canicolare e i rapporti umani sono ridotti all’essenziale, privi delle implicazioni del lavoro e degli affanni quotidiani.

Romeo Sitri è uno di questi frequentatori e custodisce il segreto di una vicenda che lo ha segnato profondamente come ha segnato uomini e donne che da essa anche incolpevolmente dipendono. Accadimenti familiari terribili che vorrebbe non fossero mai accaduti o sui quali, almeno, vorrebbe scendesse il sipario dell’oblio sociale.

Ma le storie sono esposte all’abilità indagatrice del neolaureato e aspirante avvocato Donato Merari che, fortemente impressionato dalla figura di Romeo, dai suoi atteggiamenti, dalla sua stessa figura, fra tentennamenti e ripensamenti, supera ogni riserva e indaga per scoprire i segreti che Romeo nasconde.

Affonderà le mani in un passato doloroso di oscuri delitti maturati nella famiglia dell’uomo molti anni prima. Ma il prezzo della curiosità sarà la violazione dell’universo privato dell’altro – custodito tra carte giudiziarie e atti di un lunghissimo processo di cui riuscirà ad entrare in possesso – e l’affacciarsi su un abisso umano costellato dagli indicibili e imprevisti segreti degli altri.


L’autore

Gianni Mattencini, magistrato da molti anni, pubblico ministero e poi giudice, oggi presiede la Corte d’Assise del Tribunale di Bari. È autore del romanzo Nel cortile e poco oltre (Pensamultimedia 2013).