Il patrimonio distrutto di Siria e Iraq nel libro di Paolo Brusasco

Le sistematiche devastazioni perpetrate dall’ISIS sui siti e monumenti dell’antica Mesopotamia, in quelli che sono oggi Siria e Iraq, rappresentano la testimonianza più drammatica della furia iconoclasta dei terroristi islamici. Dentro la devastazione (La Nave di Teseo) è il crudo e lucido racconto di una tragedia del nostro tempo. Il prof. Paolo Brusasco, autore del libro, sarà a Borgo d’Autore 2018 sabato 9 giugno alle ore 21.00, intervistato dallo storico dell’arte Fiorella Fiore.

Dopo il libro Tesori rubati del 2013, Paolo Brusasco, professore di Archeologia e Storia dell’Arte del Vicino Oriente all’Università di Genova, torna a raccontare la distruzione dei popoli e la devastazione del patrimonio culturale in Siria e in Iraq, evidenziando le cause ideologiche e politiche di quello che definisce «un attacco deliberato all’arte e alle identità etniche e confessionali».

La cultura dell’archeologo Brusasco, insieme alla disapprovazione dell’uomo, si esprimono con forza in un libro che vuole descrivere come l’Isis stia cancellando le bellezze e i lavori del passato, nella strenua convinzione che in tali lacerazioni vi siano nuovi flussi economici intenzionati a sfruttare quel deserto rimasto dopo la fine della cultura della civiltà.

Dentro la devastazione è un eccezionale documento che si pone come riferimento su un tema di grande attualità, completato da un ampio apparato iconografico con le immagini degli edifici e delle opere d’arte perdute.