Vieni via

di Nicola Viceconti
Ensemble, 2017
Narrativa

venerdì 8 giugno 2018, ore 21.20
Piazza Orazio

Un biglietto, ritrovato nella tasca di un vecchio cappotto, induce Franco Solfi, ottantenne, disilluso dall’ideologia comunista che aveva caratterizzato la sua esistenza, a intraprendere un lungo viaggio alla ricerca di Irina, la donna da sempre amata. Attraverso un viaggio di settantuno giorni, passando per due continenti, il protagonista rivolge il proprio sguardo dentro se stesso e rivede il percorso compiuto, ricomponendo i pezzi della propria vita tra convinzioni, illusioni, scelte ideologiche e dirottamenti. Già uscito in Spagna e apprezzato da pubblico e critica, Vieni via è un romanzo sulla libertà, la speranza e l’amore.


L’autore

Nicola Viceconti, scrittore e sociologo, presentato dalla rivista specializzata Articolo 21 come il “narratore italiano dall’anima argentina”. Autore di sei romanzi, quattro dei quali pubblicati contemporaneamente in Italia e in Argentina, distribuiti anche a Cuba (distribuzione Artex), in Cile (Concepción, libreria “Nuestra América”) e uno in Spagna. Socio di 24marzo Onlus, associazione dedicata al sostegno dei familiari dei desaparecidos.

La produzione letteraria di Nicola Viceconti è fortemente connotata dalla passione per la cultura, la storia e i fenomeni socio-politici dei paesi latinoamericani, nonché da un generale impegno a favore della tutela dei diritti umani. La manifesta inclinazione per le storie ambientate in paesi latino-americani, lo ha spinto ad analizzarne in particolar modo i sistemi dittatoriali nella decade degli anni settanta e il fenomeno della desaparicion. Il suo articolato percorso formativo lo ha portato a maturare la necessità di indagare sulle problematiche relative all’identità integrando alla scrittura un’approfondita attività di documentazione storico-sociale, assidue esplorazioni e ricerche nel corso di frequenti viaggi e soggiorni nei luoghi di interesse (Centri della Memoria), nonché l’adesione alle associazioni in difesa dei diritti umani. La partecipazione attiva a diverse manifestazioni culturali gli hanno favorito l’incontro di persone direttamente coinvolte nel dramma della dittatura.

La Camera dei Deputati della Provincia di Buenos Aires, nella seduta del 20 maggio 2015, ha rilasciato allo scrittore e sociologo italiano Nicola Viceconti il prestigioso riconoscimento di “Visitante Ilustre” per la capacità di mantenere viva la memoria del popolo argentino attraverso i suoi romanzi che rappresentano differenti realtà e momenti storici centrali della cultura contemporanea e politica. Nicola Viceconti è da annoverare tra i pochi scrittori stranieri che con impegno e passione ha messo in risalto gli orrori dell’ultima dittatura argentina, contribuendo in tal modo, con spirito obiettivo, a diffonderne la conoscenza.