Colpi di coda

di Salvatore D’Ascenzo
Evoè Edizioni, 2016

domenica 29 maggio 2016, ore 12.15
Piazza Umberto I – New Old Cafè

Colpi di coda è un libro che sfugge ad ogni definizione, metà romanzo, metà raccolta di racconti, metà fumetto; un libro che, sin dal titolo, ci apre lo spiraglio su un mondo in movimento. Velocità, dinamismo, colore: questi sono i termini delle storie qui raccolte, tredici storie brevi che vedono per protagonista un giovane Beagle di nome Ebron e la sua cerchia di amici cani, alla continua correzione di un mondo in cui l’essere umano prosegue, ostinatamente, a considerale gli animali alla stregua di essere inferiori o di oggetti. Ebron è un Don Chisciotte a quattro zampe, si arrovella, non molla, si circonda di aiutanti più o meno capaci, è testardo come un adolescente, dispettoso, curioso, grintoso, intelligente e soprattutto amante della vita come solo un cane saprebbe essere. Laddove qualcosa non torna, dove è costretto a confrontarsi col dolore o con la stupidità umana Ebron porta la sua ingenuità e la sua voglia di trovare la soluzione migliore; e così lotta e libera un elefante in cattività, salva una quaglia ferita da un cacciatore, aiuta dei ricci che rischiano, come tutti gli animali appena usciti dal letargo, di essere investiti dalle auto in corsa. Ed ancora, si confronta col dolore generato dalle pellicce, con quello dei cani chiusi nei canili ma anche di quelli costretti a combattere nelle lotte clandestine.

Con Colpi di coda si ride, si impara, ci si diverte e, a volte, ci si commuove o si piange perché nell’infinita gamma del mondo di Ebron e amici non sempre è possibile giungere ad un “vissero tutti felici e contenti”. Eppure, e questo è forse il filo conduttore di tutte le storie, non c’è situazione o realtà cui non sia concessa la speranza. Alle storie si accompagnano illustrazioni a colori e vignette in bianco e nero del giovane Matteo di Dionisio che riproduce fedelmente su carta, con maestria e divertimento, le scene più esilaranti delle storie raccontate. Si crea così una piacevolissima alternanza di parole e fumetti che piacerà ai più giovani e ai meno giovani.


L’autore

Salvatore D’Ascenzo, classe 1982, é nato e vive in Abruzzo. É educatore cinofilo. Dal 2013 svolge attività umanitaria in Italia e all’estero. Per la Evoé edizioni, oltre Colpi di coda, ha pubblicato Mattoncini rossi, che ha contribuito, tramite la devoluzione del ricavato totale delle vendite, alla ricostruzione del Nepal distrutto dal terremoto dello scorso anno.